Tensioni al mercato: antagonisti contro la Lega, poi parte anche qualche manganellata

Commercianti: "Così perdiamo clienti"

Un momento delle tensioni verificatesi in corso Racconigi

Tensioni nella tarda mattinata di oggi, sabato 2 febbraio 2019, al mercato di corso Racconigi dove gli antagonisti del centro sociale Gabrio hanno contestato i militanti della Lega Nord che avevano allestito un banchetto per promuovere il decreto sicurezza del governo.

La polizia ha effettuato una carica di alleggerimento (si è trattato più che altro di qualche manganellata) per disperdere i manifestanti.

"Nessuna voglia di mollare", scrivono gli attivisti del Gabrio su Facebook.

"La violenza dei centri sociali colpisce un banchetto della Lega mentre decine di cittadini erano in coda per firmare in difesa di Matteo Salvini. È questa la ‘democrazia’ della sinistra radicale. Tentare di zittire con le botte chi cerca di difendere gli italiani. Fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio ma noi chiediamo al Comune di prendere provvedimenti contro questi centri sociali che sono covo di estremisti che pianificano aggressioni fisiche a chi non la pensa come loro. Basta violenza rossa”, replica Fabrizio Ricca della Lega.

In mezzo i commercianti, che dicono di avere perso molti clienti a causa degli scontri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento