Alta tensione al corteo antifascista: lancio di bottiglie e bombe carta contro gli agenti

A manifestare contro i militanti di destra, studenti, anarchici e centri sociali

Un gruppo di manifestanti del corteo antifascista di corso Cincinnato, oggi 10 febbraio, nel Giorno del Ricordo delle Foibe, si è staccato e ha iniziato a lanciare oggetti - bottiglie e una bomba carta - contro le forze dell'ordine. La polizia ha caricato bloccando l'azione in via Luzzati e fermando un manifestante. Poco prima, a varie riprese, gruppi di manifestanti avevano cercato di raggiungere il raduno di Forza Nuova, nonostante lo schieramento degli agenti.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcuni momenti di tensione si erano verificati in particolare davanti alla lapide, in ricordo delle vittimi di Istria e Dalmazia, situata all'angolo con via Pirano ma le forze dell'ordine, in tenuta anti sommossa, hanno fermato la manifestazione prima del mercato per evitare lo scontro con i militanti di destra.Tra gli antifascisti, studenti, esponenti dei centri sociali e anarchici.  QUI IL VIDEO. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Fa il bagno in mare all'alba ma si sente male: giovane torinese perde la vita a Riccione

Torna su
TorinoToday è in caricamento