Serata di scontri tra antagonisti e forze dell'ordine: sei agenti feriti

Manifestanti sempre respinti

Il getto dell'idrante raggiunge i manifestanti

Serata di scontri quella di ieri, giovedì 22 febbraio 2018, nel centro città e nella zona dell'Nh Hotel di corso Vittorio Emanuele II, dove si è tenuta la convention di Simone Di Stefano, leader di Casapound.

Circa 400 antagonisti hanno provato a sfondare a più riprese il cordone di sicurezza delle forze dell'ordine (che è stato bersagliato anche con il lancio di pietre, bottiglie, bombe carta, fuochi d'artificio e petardi), ma sono state sempre respinte con l'uso di manganelli, idranti e lacrimogeni.

Sei agenti sono rimasti feriti, il più grave dei quali ha dovuto essere operato a una gamba per l'estrazione di un un bullone conficcato in un petardo.

Per protesta i manifestanti hanno anche gettato a terra e incendiato cassonetti dei rifiuti.

Una manifestante di 22 anni è stata fermata.

Il video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento