Scomparso nel nulla vicino al ponte, è Diego il ragazzo caduto nel fiume?

Ricerche senza alcun esito

Diego Urgnani, 36enne di Chieri scomparso da martedì, insieme alla sua cagnolona

Diego Urgnani, 36enne di Chieri, lavoratore di una cooperativa sociale, è scomparso nel nulla dalla sera di martedì 24 aprile 2018.

I familiari hanno presentato denuncia di scomparsa. Del caso si sta occupando la polizia (commissariato Dora Vanchiglia di Torino) in quanto potrebbe essere la persona vista quella stessa sera nelle acque del fiume Dora Riparia all'altezza del Ponte Mosca, per cui da due giorni sono attive ricerche sullo stesso corso d'acqua, sfortunatamente senza alcun risultato.

La sua auto, con all'interno la sua amata rotweiler, è stata trovata proprio vicino al ponte. Ieri, giovedì 26 aprile, i carabinieri sono andati a casa sua dove hanno trovato otto cuccioli della stessa razza.

E' quindi probabile che i due episodi (la scomparsa dell'uomo e l'avvistamento in acqua) siano collegati, ma è anche possibile che si tratti di una coincidenza e che Urgnani si sia allontanato per qualche ragione sconosciuta.

Per questa ragione se qualcuno lo vedesse o avesse informazioni chiami il 112 e riferisca alle forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento