Sciopero dei trasporti pubblici spostato dal 2 al 5 dicembre

Lo sciopero di 24 ore di Gtt indetto dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl per il 2 dicembre è stato sospeso a giovedì 5 dicembre

Lo sciopero di 24 ore dei trasporti pubblici della Gtt, indetto dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl inizialmente per lunedì 2 dicembre, è stato sospeso e spostato a giovedì 5 dicembre. La motivazione della protesta resta la stessa, ossia il "no" comune per lo smembramento del trasporto pubblico locale.

Restano sempre attive queste le fasce di garanzia:

- Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
- Metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
- Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
- sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bip obbligatorio su tram e autobus, da maggio scatta la novità

    • Cronaca

      Corsa in posta per pagare la Tari, c'è tempo fino al 2 maggio

    • Cronaca

      Fermato con la droga in auto, tenta di fuggire ferendo un agente

    • Cronaca

      Controlli anti prostituzione nel Canavese, fermate cinque ragazze

    I più letti della settimana

    • Scontro al semaforo, un’ambulanza sfonda la vetrina di un bar

    • La figlia nasce morta, la madre perde la vita a dieci giorni dal parto

    • Dalle acque del Po spunta un cadavere, l'ipotesi è quella del suicidio

    • Terribile frontale a Ciriè, perde la vita un giovane motociclista

    • Getta l'acido addosso a un ambulante e a un poliziotto e poi scappa, agenti sulle tracce di un folle

    • Cade a causa di un malore e batte la testa, pensionato muore in strada

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento