Sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici: i dettagli della protesta

Sospese le misure antismog e sospesa la Ztl centrale durante la giornata di sciopero

Immagine di repertorio

Mercoledì 16 gennaio sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale indetto da USB lavoro privato e UGL autoferrotranvieri. Disagi, quindi, in città e nella prima cintura per chi viaggia sui mezzi Gtt. 

Sospeso il blocco del traffico: dove

Causa lo sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale, mercoledì 16 gennaio a Torino, saranno sospese le misure di contenimento delle emissioni inquinanti previste dal protocollo di Bacino padano e dall’ordinanza n.67 del Comune. Libera circolazione quindi per tutte le auto e furgoni per la sola giornata di domani. Da giovedì 17 gennaio torneranno le misure permanenti.

L’amministrazione della Città metropolitana ricorda che in conseguenza dello sciopero di 24 ore del settore trasporto pubblico locale, proclamato per mercoledi 16 gennaio, il blocco dei veicoli sarà sospeso nei Comuni che alle 16 di oggi ne hanno dato comunicazione, vale a dire, oltre a Torino, anche Chieri, Ivrea, Leinì e Pianezza.

Dettagli sciopero

  • Per il personale viaggiante urbano-suburbano e di metropolitana da inizio servizio alle 6, dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; 
  • Per il personale viaggiante extraurbano gomma e ferrovia dalle 8 alle 14.30 e dalle 17.30 a fine servizio; per tutto il resto del personale GTT l’intera giornata.

Fasce di garanzia

Bus, tram e metropolitana saranno comunque garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, mentre i mezzi extraurbani e i treni assicureranno corse regolari da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.

Sospesa la Ztl centrale durante la giornata di sciopero

Mercoledì 16 gennaio, in relazione sciopero di 24 ore del settore trasporto pubblico locale, a Torino saranno sospese le limitazioni previste tra le 7,30 e le 10,30 nella ZTL Centrale. Resteranno in vigore, come di consueto, i divieti previsti nelle vie e corsie riservate al trasporto pubblico, nelle zone pedonali, nelle ZTL Area Romana e Valentino. Qui il testo dell’ordinanza 

I motivi della protesta

Scrive la segreteria Ugl Torino: “Per l’indisponibilità dell’azienda nell’affrontare importanti problematiche”. Tra queste: approfondimenti sull’applicazione del piano industriale, diritto di pasto ai posti cambio per gli autisti, tecnici e il resto del personale (richiesta inoltrata il 28.06.2018), aggressioni e problematiche sicurezza per l’utenza, il personale AAC, Autisti e presso centri servizi  (richiesta inoltrata il 12.07.2018), problematiche relative a validità e rinnovo CQC (richiesta inoltrata il 09.08.2018). A questi si aggiunge la mancata rimodulazione dei contratti dei giovani autisti, “contratti che presentano evidente discriminazione e differente trattamento economico”, la mancata assunzione di 40 tecnici e la manutenzione al collasso.

Prossimo sciopero

Il prossimo sciopero in Piemonte riguarderà il traffico ferroviario ed è stato proclamato per domenica 20 gennaio. Sarà di 23 ore: dalle 3.10 del 20 gennaio alle 2 di lunedì 21 gennaio.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento