Sciacallaggio tra le macerie di Genova: fermate tre torinesi che stavano rubando

Ma una è già stata scarcerata

Le case sotto il Ponte Morandi di Genova, dove sono state arrestate le tre sinte torinesi

Orrore che si aggiunge all'orrore sotto il Ponte Morandi appena crollato a Genova, dove adesso si stanno scatenando gli sciacalli che rovistano nelle abitazioni rimaste vuote e tra le macerie.

Tre donne torinesi di etnia rom di 18, 36 e 45 anni sono state arrestate ieri, mercoledì 15 agosto 2018, dalla polizia in via San Donà del Piave, nei pressi del torrente Polcevera. Si trovavano sulla sponda opposta di via Fillak dove ci sono le case che sono state sfollate ma anche quella strada è stata evacuata a scopo precauzionale.

Le due più vecchie sono state portate nel carcere di Pontedecimo, mentre la la più giovane ha ricevuto la misura del divieto di dimora nel capoluogo ligure con contestuale obbligo di firma nella nostra città, dove abita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento