Ancora scarafaggi al Palagiustizia, scatta un nuovo allarme

E' emergenza blatte e scattano le misure preventive. Si raccomanda cautela nell'assunzione delle bevande

Immagine di repertorio

A Palazzo di giustizia torna l’emergenza scarafaggi. Le blatte – come scrive La Stampa – sono state nuovamente avvistate tra le scrivanie di magistrati, cancellieri e dipendenti e sulle pareti dei corridoi.

Si arrampicano ovunque e nei giorni scorsi alcuni esemplari sono stati notati sulla parete del corridoio del quarto piano, nella sezione dei giudici per le indagini preliminari, altri vicino ai distributori di cibo e bevande al quinto piano, accanto agli uffici di alcuni pubblici ministeri.

Il problema a Palazzo di giustizia si ripete quasi puntualmente nel tempo, almeno negli ultimi anni. Nulla di nuovo, insomma. In attesa di un provvedimento complessivo si è provveduto a mettere del veleno in alcuni interstizi e piccole trappole adesive accanto ai distributori di caffè e panini in modo da intercettare l’insetto prima che si avvicini al cibo e all’acqua, ma le blatte continuerebbero ad aggirarsi tra gli scaffali.

Come riporta ancora La Stampa, il presidente della Corte d’Appello, Arturo Soprano, ha inviato a tutti i vertici della Corte, al procuratore capo e al presidente del Tribunale, una lettera in cui si “raccomanda cautela nell’assunzione delle bevande” invitando a segnalare tempestivamente eventuali problemi con le blatte.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada: morta sul colpo

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Colpo grosso nella villa dell'imprenditore: i ladri portano via gioielli per 80mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento