"Salta il tornello!", volantini per tutta la città: gli anarchici ancora contro Appendino

Dito puntato contro i tornelli da poco installati su alcune linee Gtt

Uno dei volantini alle fermate Gtt (foto Facebook)

"Salta il tornello!". Si chiama così la nuova iniziativa della Federazione Anarchica Torinese contro l'amministrazione Appendino, pubblicizzata da diversi volantini che da oltre un giorno tappezzano le fermate dei mezzi Gtt in città. Come suggerisce il titolo della pensata, il programma prevede "una giornata di informazione e lotta per trasporti gratuiti per tutti": l'appuntamento è sabato 27 aprile alle 11 al Balon e dal primo pomeriggio a Porta Palazzo.

Il dito questa volta è puntato contro il nuovo sistema dei tornelli da poco installati su alcune linee dei mezzi pubblici che obbligano i passeggeri a munirsi di titolo di viaggio: "Appendino fa la guerra ai poveri - si legge sulla pagina creata per l'evento e sullo stesso volantino -. Il biglietto di tram, bus e metro sale, diminuiscono le corse, aumentano i controlli. I nuovi tornelli che stanno montando sui mezzi lasciano a piedi tanta gente che non ce la fa a campare la vita tra disoccupazione, pensioni da fame, precarietà e lavoro nero".

L'iniziativa, pubblicizzata anche sui social, non è però stata particolarmente apprezzata dal popolo del web che senza mezzi termini accusa gli organizzatori della giornata di protesta di "istigare a comportamenti folli e alla delinquenza, contro il bene comune".  "Bus e tram devono essere gratuiti per tutti -  riporta ancora il testo del volantino -. I soldi ci sono: li hanno i ricchi che vivono sulle spalle dei poveri, i padroni che sfruttano il nostro lavoro. Riprendiamoci la città, costruiamo esperienze di autogestione, cacciamo padroni e governanti, creiamo assemblee in ogni quartiere. Con la lotta, il mutuo appoggio e la solidarietà rendiamo gratuiti sin da ora i trasporti pubblici".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

Torna su
TorinoToday è in caricamento