Naturalismo e candidatura Unesco, l'eterna giovinezza della Sacra di San Michele

Candidata a diventare patrimonio dell'umanità e aperta a nuovi percorsi scolastici e naturalistici

La Sacra di San Michele, foto di Alessandro Giannese

L'incendio divampato nella notte tra 9 e 10 marzo e domato dai vigili del fuoco non ha minimamente scalfito il fascino della Sacra di San Michele: il monumento simbolo del Piemonte, infatti, si appresta a essere candidato ufficialmente a patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO, mentre amplia la sua offerta di itinerari scolastici e naturalistici.

La candidatura è stata presentata ufficialmente dalla Regione mercoledì 15 marzo al Circolo dei Lettori: al centro della proposta c'è il valore culturale e storico del “paesaggio culturale degli insediamenti benedettini nell’Italia medievale”, di cui la Sacra è un fulgido esempio, come sapeva anche Umberto Eco che vi si ispirò per Il Nome della Rosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento