Suo figlio piange, lui gli scaglia addosso il sacchetto del pane

Chiesta condanna per maltrattamenti

immagine di repertorio

Non sopportava il pianto di suo figlio, tant'è che un giorno, quando aveva pochi mesi, gli lanciò addosso il sacchetto del pane per farlo smettere.

Per la vicenda, avvenuta tra il 2015 e il 2017, è a processo un 27enne italiano residente a San Francesco al Campo, impiegato in un'azienda della zona.

Per lui l'accusa ha chiesto la condanna a due anni e quattro mesi per maltrattamenti nei confronti del bambino e della giovane moglie, che proprio dopo l'episodio del sacchetto del pane aveva deciso di troncare per sempre.

L'avvocato Fabrizio Casagrande, difensore dell'imputato, ha chiesto l’assoluzione e che la ragazza sia accusata di falsa testimonianza, sostenendo che si trattasse di normali litigi tra coniugi entrambi immaturi.

Sul caso sarà chiamato a pronunciarsi il giudice monocratico Lodovico Morello del tribunale di Ivrea.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Brutto incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, due feriti, circolazione paralizzata

Torna su
TorinoToday è in caricamento