Suo figlio piange, lui gli scaglia addosso il sacchetto del pane

Chiesta condanna per maltrattamenti

immagine di repertorio

Non sopportava il pianto di suo figlio, tant'è che un giorno, quando aveva pochi mesi, gli lanciò addosso il sacchetto del pane per farlo smettere.

Per la vicenda, avvenuta tra il 2015 e il 2017, è a processo un 27enne italiano residente a San Francesco al Campo, impiegato in un'azienda della zona.

Per lui l'accusa ha chiesto la condanna a due anni e quattro mesi per maltrattamenti nei confronti del bambino e della giovane moglie, che proprio dopo l'episodio del sacchetto del pane aveva deciso di troncare per sempre.

L'avvocato Fabrizio Casagrande, difensore dell'imputato, ha chiesto l’assoluzione e che la ragazza sia accusata di falsa testimonianza, sostenendo che si trattasse di normali litigi tra coniugi entrambi immaturi.

Sul caso sarà chiamato a pronunciarsi il giudice monocratico Lodovico Morello del tribunale di Ivrea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento