Il rame non basta più: a Pont i ladri portano via una campana del Seicento

Incredibile furto nella chiesa di San Firmino a Pont Canavese: i ladri hanno rubato una campana del Seicento da 70 chili. Valore dell'oggetto: tra i 2500 e i 3000 euro

Evidentemente, di rame a “buon mercato” non ce n’era più, almeno nei dintorni di Pont Canavese; così, i predoni dei metalli hanno deciso di spostare la loro attenzione sulle chiese di campagna: e quello che è accaduto a Raie, una piccola frazione del comune di Pont Canavese, ha davvero dell’incredibile. I ladri si sono infatti portati via addirittura una campana, pesante 70 chili. Come abbiano fatto a calarla dal campanile della piccola chiesa di San Firmino è ancora da chiarire, ma è evidente il motivo: rivenderla sul mercato nero dei metalli.

Il valore dell’antica campana secentesca oscillerebbe infatti tra i 2500 e i 3000 euro. Un vero “affare” per i ladri, che si sono impossessati di un bene artistico per un fine miserabile: la campana verrà infatti con tutta probabilità fusa.

Il peggio è che ormai le indagini potrebbero partire in ritardo: non si sa nemmeno quando è stata rubata la campana. L’ultima volta che è stata suonata è stato in occasione della festa di San Firmino, che cade ai primi di settembre. La scoperta del furto, invece, è avvenuta pochi giorni fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento