L'auto con i vetri oscurati nascondeva nove immigrati: arrestato il conducente

Da Torino a Parigi per 300 euro

Immagine di repertorio

Nella sua auto, una station wagon Ford Mondeo, erano presenti ben nove cittadini pakistani. Tre di loro sdraiati nel bagagliaio. Cinque stretti nei sedili posteriori. Uno seduto sul sedile anteriore destro. Ma non potevano vedersi da fuori, perché l'auto aveva i vetri oscurati.

Quando è stato fermato per un controllo dagli agenti della stradale di Torino, all’interno dell’area di servizio di Rivoli Nord, quel 22enne rumeno sapeva di essere nei guai, venendo così arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. 

E' successo la sera di venerdì 6 Luglio 2018.

I cittadini stranieri sono stati tutti accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per la completa identificazione, al termine della quale per tutti e nove sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Dopo averlo fermato, il giovane ha spiegato alla polizia come stesse effettuando un viaggio da Torino verso Parigi per conto di un suo connazionale che, dietro la promessa di un compenso, gli aveva indicato il percorso da seguire.

Secondo gli inquirenti, ogni pakistano avrebbe pagato 300 euro per il viaggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus a Torino e in Piemonte, scuole chiuse e tende da campo davanti agli ospedali

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento