Ritrovato nel torrente il corpo di Stefania Barral: era incastrato sotto un tronco

Era scomparsa dopo l'incidente in moto

Stefania Barral

È stato ritrovato il corpo di Stefania Barral. La 38enne di Villar Perosa che lo scorso 10 giugno, nell'incidente che aveva causato anche la morte del compagno, Marco Caffer, era stata sbalzata dal sellino della moto nelle acque del torrente in piena, per via delle piogge,  e non era ancora stata ritrovata.

Il fatto era avvenuto in territorio francese, sulla strada che collega il Colle della Lombarda con Isola 2000 ma le ricerche del corpo della donna erano state sospese. I parenti avevano quindi assoldato alcuni sommozzatori perché continuassero a scandagliare il fondo del corso d'acqua ed erano stati rinvenuti solo i jeans e il casco che la donna indossava. Proprio vicino al punto dove sono stati ripescati i suoi indumenti, questa mattina - 23 giugno -, è stato trovato il cadavere che era rimasto incastrato sotto a un tronco, dove l'acqua era più profonda. Il funerale del fidanzato della donna si è svolto proprio oggi a Cavour. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento