In collina o sui fiumi, i 5 posti dove mangiare al fresco a Torino

Per chi vuole cenare in un ambiente fresco senza aria condizionata, ecco cinque bocciofile e trattorie popolari immerse nel verde

D'estate andare a pranzo o cena fuori non significa solo cercare un posto per mangiare bene: con il caldo è infatti inevitabile pensare anche a un ambiente accogliente dal punto di vista delle temperature.

Ormai quasi tutti i ristoranti dispongono di aria condizionata in sala: ma non a tutti piacciono la sensazione e le conseguenze del freddo artificiale, soprattutto quando lo sbalzo termico con l'ambiente esterno è notevole. Per un fresco naturale è quindi abitudine dei torinesi (fin dall'Ottocento) rifugiarsi nei locali di ristorazione lungo le rive dei fiumi o in collina.

Spesso questi locali non sono semplici ristoranti, ma bocciofile o circoli ricreativi che da decenni fungono da posto di ritrovo per i cittadini che all'ombra di un albero cercano aria fresca e cibo buono, a prezzi quasi sempre più che abbordabili.

Ecco dunque 5 bocciofile e trattorie per mangiare al fresco a Torino:

Bocciofila Cavorettese – strada dei Ronchi 36

Su a Cavoretto, l'aria è sempre più fresca che in città. Qui, nel pieno della collina si trova questa bocciofila che da oltre cento anni offre riparo e ristoro a residenti della zona e “forestieri”. Cucina popolare piemontese e prezzi altrettanto popolari.

Bocciofila del Meisino – strada del Meisino 105

All'interno del Parco Fluviale del Po si trova questo grande locale, un po' circolo, un po' bocciofila e un po' ristorante. A seconda delle stagioni anche grigliate all'aperto, e nel grande parco a pochi metri c'è anche il maneggio con i cavalli.

La Piola d'le 2 Sorele – strada del Pascolo 61

Vicino all'isolone Bertolla, alla confluenza tra Stura di Lanzo e Po, si trova questa trattoria immersa nel verde. Gestita da due giovani sorelle, offre un menù casalingo tipicamente piemontese a prezzi decisamente economici (10 euro a pranzo).

Bocciofila Vanchiglietta Rami Secchi – lungodora Colletta 39

Questo circolo fu fondato nel 1945, dopo la Liberazione. Ancora oggi all'ombra dei suoi alberi ci si può ritrovare per una partita a bocce o a carte ma anche per pranzare e cenare a prezzi contenuti: pietanze popolari tra carni, formaggi salumi ma anche pesce.

Bocciofila Crimea – corso Moncalieri 74

Nata nel 1892, la bocciofila Crimea è oggi soprattutto un ristorante. La cucina è rimasta casereccia piemontese con contaminazioni di altre parti d'Italia, il locale affacciato sul Po è inserito in un ambiente rustico e particolare sia nelle sale interne sia nel cortile all'aperto. Nel menù a prezzo fisso è compresa un'ampia varietà di antipasti a inizio pasto e di dolci alla fine.

(Grazie a Maria per la collaborazione. Nella foto, la Bocciofila Crimea)

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento