Rissa furiosa nel bar: tutti scappano ma uno si lancia sulla pattuglia, stordito con il taser

Poi è stato arrestato

L'intervento dei carabinieri per la rissa (foto da Facebook di Daniela Merlo)

Intervento dei carabinieri per una rissa tra clienti la sera di sabato 3 agosto 2019 al bar Corazon di corso Giulio Cesare 125. I militari dell'Arma hanno dovuto usare, per la prima volta in città, il taser per immobilizzare uno dei più esagitati che si era lanciato contro di loro impugnando dei cocci di vetro. Si tratta di un ragazzo marocchino di 27 anni, prima trasportato all'ospedale Giovanni Bosco e poi arrestato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale, rissa e danneggiamento.

Le altre otto persone protagoniste della rissa nel locale erano invece fuggite all'arrivo della pattuglia, facendo perdere le loro tracce.

Nel marzo 2018 il bar Corazon era stato chiuso per 15 giorni dalla polizia. Dopo le segnalazioni dei residenti, gli agenti avevano accertato che era diventato un ritrovo di delinquenti. Il 4 febbraio precedente vi era avvenuta un'altra furiosa rissa tra i clienti.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento