Lacio di lacrimogeni, scoppia la protesta al consolato romeno: 1 arresto e 4 feriti

Le proteste si sono fatte più accese a partire dalle 20.30 quando sono stati chiusi i seggi e molte persone non hanno quindi potuto esprimere il loro voto. La polizia ha risposto con i lacrimogeni

Attimi di tensione ieri sera davanti al consolato della comunità romena di via Ancona, affollata già dalle prime luci dell'alba dagli stessi cittadini romeni chiamati a votare i propri rappresentanti in patria. Tensioni che hanno portato ad un arresto e quattro feriti lievi.

Chiuse le urne e, quindi i cancelli del consolato, 50 persone delle 500 che erano ancora in fila e che non avevano quindi potuto esprimere la propria preferenza, hanno cominciato a fare pressione sui cancelli. La protesta è stata talmente accesa che il cordone di polizia, sul luogo fin dal mattino per garantire l'ordine, è stato costretto ad usare alcuni lacrimogeni per sedare i cittadini più agitati.

Solo pochi minuti di calma apparente perchè, qualche istante dopo circa 200 persone sono tornare davanti agli uffici muniti di bottiglie di vetro che hanno preso a lanciare contro la struttura: alcuni di loro, invece, hanno cominciato a rovesciare contro le forze dell'ordine i cassonetti della spazzatura. Anche qui, per disperdere la folla, le forze dell'ordine sono state costrette ad usare i lacrimogeni. Il bilancio del parapiglia è di un arresto e quattro feriti lievi: l'uomo arrestato è romeno, i feriti sono, invece, due romeni e due poliziotti.

I problemi, al consolato di via Ancona si erano verificati sin dalla mattinata con code lunghissime e proteste. Gli elettori, infatti, già nel pomeriggio, avevano denunciato carenze organizzative e ritardi. Per la maggior parte dei presenti, tali attese, sarebbero state create per ad arte per favorire Victor Ponta sul candidato di centro-destra Klaus Iohannis.

Potrebbe interessarti

  • La salute prima delle vacanze, boom di check-up al Koelliker

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • San Lorenzo a Torino: i posti migliori per ammirare le stelle cadenti

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

I più letti della settimana

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Seconda giornata di maltempo: la tromba d'aria si sposta, altri danni

  • Bomba d’acqua nella cintura sud-est di Torino: tetti scoperchiati, allagamenti e alberi caduti

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • L'auto sbanda, va contro il guardrail poi finisce fuori strada: morti marito e moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento