Processo Rimborsopoli: c'era chi faceva due pieni di benzina lo stesso giorno

I Pm: "Dall'esame degli scontrini emerge una sistematica appropriazione"

Requisitoria oggi in tribunale a Torino al processo per la vicenda Rimborsopoli, che travolse i gruppi consiliari della Regione Piemonte e l'ex presidente della Regione, Roberto Cota.

A sostenere l'accusa i pm Enrica Gabetta e Giancarlo Avenati Bassi che stanno affrontando le posizioni di 25 imputati, che dovranno rispondere di peculato. Tra le posizioni passate in rassegna in apertura quella di Michele Giovine, ex consigliere regionale dei Pensionati per Cota, che deve rispondere di peculato per 144 mila euro.

Spese per depilazioni e parrucchieri per la sua compagna, e poi biglietti per partite e spettacoli teatrali, contravvenzioni figurano nei rimborsi spese del gruppo consiliare di Giovine.

Il leghista Roberto De Magistris poi è stato definito da Avenati Bassi "il signore degli autogrill" per l'alto numero di scontrini. "Fa due pieni di benzina nello stesso giorno e non ci vuole tanto a capire che fa la benzina anche alla moglie e poi ci sono le focacce. Nei 7,10 euro di rimborso della focaccia all'autogrill c'è tutta la weltanschauung di questi imputati" ha ironizzato Avenati Bassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo non è il processo al micro scontrino, ma c'è una sistematica appropriazione, non parliamo solo della cotoletta o dell'acqua, ma delle spese continue personali che vengono ribaltate sui gruppi consiliari" ha sostenuto Avenati Bassi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento