Processo Rimborsopoli: c'era chi faceva due pieni di benzina lo stesso giorno

I Pm: "Dall'esame degli scontrini emerge una sistematica appropriazione"

Requisitoria oggi in tribunale a Torino al processo per la vicenda Rimborsopoli, che travolse i gruppi consiliari della Regione Piemonte e l'ex presidente della Regione, Roberto Cota.

A sostenere l'accusa i pm Enrica Gabetta e Giancarlo Avenati Bassi che stanno affrontando le posizioni di 25 imputati, che dovranno rispondere di peculato. Tra le posizioni passate in rassegna in apertura quella di Michele Giovine, ex consigliere regionale dei Pensionati per Cota, che deve rispondere di peculato per 144 mila euro.

Spese per depilazioni e parrucchieri per la sua compagna, e poi biglietti per partite e spettacoli teatrali, contravvenzioni figurano nei rimborsi spese del gruppo consiliare di Giovine.

Il leghista Roberto De Magistris poi è stato definito da Avenati Bassi "il signore degli autogrill" per l'alto numero di scontrini. "Fa due pieni di benzina nello stesso giorno e non ci vuole tanto a capire che fa la benzina anche alla moglie e poi ci sono le focacce. Nei 7,10 euro di rimborso della focaccia all'autogrill c'è tutta la weltanschauung di questi imputati" ha ironizzato Avenati Bassi.

"Questo non è il processo al micro scontrino, ma c'è una sistematica appropriazione, non parliamo solo della cotoletta o dell'acqua, ma delle spese continue personali che vengono ribaltate sui gruppi consiliari" ha sostenuto Avenati Bassi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

Torna su
TorinoToday è in caricamento