Tari, in vista riduzioni per gli ambulanti ma aumenti per i supermercati

Gli sgravi per banchi alimentari all'aperto arriveranno al 9,52% rispetto alle tariffe 2016

Tra le novità proposte dalla Giunta comunale sulla tariffa rifiuti c'è la riduzione per gli ambulanti. Un modo come un altro per tentare di rilanciare la piccola distribuzione. In particolare lo "sconto" - che sarà del 9,52% rispetto alla tariffa 2016 - vale per i "banchi alimentari di vendita all'aperto".

Ma il Movimento Cinque Stelle, in sede di commissione, ha proposto la modifica del testo con un emendamento che proponga invece un aumento sulla categoria 14.2, ossia su "locali di esercizi commerciali per vendite al minuto e all’ingrosso di beni alimentari e loro pertinenze di superficie maggiore di 250 metri quadri”. Si parla di un aumento che potrebbe oscillare tra il 5 e il 7%. 

"La mozione della Lega Nord - ha commentato il capogruppo del Carroccio in Comune, Fabrizio Ricca - approvata dal consiglio comunale lo scorso novembre è diventata realtà. Dopo cinque anni di battaglie, la Lega è riuscita a far abbassare la Tari agli ambulanti del 10% circa, che equivale ad un netto di tre o quattrocento euro in meno al mese, a seconda della grandezza dei banchi.

Una vittoria importantissima che abbiamo cercato e voluto fin dai tempi di Fassino. Dal prossimo anno - ha concluso - lavoreremo senza sosta per garantire alla categoria un ulteriore abbassamento della tassa sui rifiuti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento