Migranti in difficoltà nei boschi: scattano i soccorsi

Tutti recuperati

Foto di repertorio

Nel tardo pomeriggio di domenica 11 novembre 2018 è scattato l'allarme nel comprensorio sciistico di Cesana Torinese. I vigili del fuoco e gli operatori del soccorso alpino sono ancora alla ricerca di un gruppo di migranti che, nel tentativo di superare il confine tra Italia e Francia, hanno riscontrato delle difficoltà a causa del freddo, della nebbia e del territorio impervio e scosceso. 

La chiamata è partita quando il gruppo si trovava tra il Col Saurel e la capanna Gimont. Cinque persone, che presentavano i primi segni di ipotermia, sono già state recuperate e consegnate alle autoambulanze per l’ospedalizzazione. Si trovavano più a bassa quota dove sono stati raggiunti con mezzi fuoristrada. Altri tre sono state recuperate in un secondo tempo nei pressi del colle, dove a causa delle neve non era possibile salire.

Alle operazioni hanno partecipato anche i carabinieri e la guardia di finanza. Tutti gli otto sono stati trasportati al punto di primo soccorso di Oulx e all'ospedale di Susa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento