Si torna a cercare il corpo di Samira: ricominciate le operazioni nella casa

Dopo l'ultima ispezione

Il cassone con le cose accumulate durante lo sgombero di alcuni locali

Sono riprese questa mattina, lunedì 15 aprile 2019, le ricerche del cadavere di Samira Sbiaa, la 32enne marocchina scomparsa nel nulla nell'aprile 2002.

I carabinieri della compagnia di Chivasso, del nucleo investigativo e della squadra investigazioni scientifiche del comando provinciale di Torino si sono presentati nuovamente, dopo l'ultima ricerca conclusasi con un nulla di fatto alcune settimane fa, a casa di Salvatore Caruso, il 68enne marito della donna indagato per omicidio, in via Petrarca 12 a Settimo Torinese.

Le operazioni sono cominciate con lo sgombero di alcuni locali.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento