Rapinatore maldestro e sfacciato picchia il titolare del market ma perde il cellulare, poi torna per riaverlo

E viene arrestato

immagine di repertorio

Quando si fa una rapina in un negozio è sempre meglio non avere con sé il proprio telefono. Lo sa bene un gabonese di 24 anni, su cui tra l'altro pendeva un provvedimento di divieto di dimora in città, che ieri, lunedì 12 agosto 2019, ha rubato alcune bottiglie di alcolici in un minimarket di via Aosta.

Il giovane ladro ha trovato sulla sua strada il titolare, un bengalese, che ha cercato di fermarlo. I due sono venuti alle mani (e da qui il reato si è tramutato da furto a rapina) e poi il malvivente è riuscito a fuggire. Non si è accorto, però, che il suo cellulare era rimasto per terra.

Non contento di quanto accaduto (e con una buona dose di faccia tosta) si è ripresentato nel negozio chiedendo la restituzione dell'apparecchio. Il titolare, però, aveva già chiamato i carabinieri del nucleo radiomobile, che lo hanno immediatamente arrestato.

Il proprietario del market si è fatto poi accompagnare all'ospedale Gradenigo per farsi medicare le ferite subite nel corso della colluttazione col giovane rapinatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento