Rapina un ragazzo del cellulare, ma il fratello lo fa rintracciare grazie a un'app: arrestato

Aveva un altro telefono rubato

immagine di repertorio

I carabinieri di Settimo Torinese hanno arrestato un marocchino di 18 anni residente a Torino ritenuto responsabile di aver rubato il cellulare a uno studente italiano di 15 anni.

A metà maggio 2019 ha fermato in corso Agnelli a Settimo un ragazzo di 15 anni e gli ha rubato il cellulare e dieci euro. "Noi non ci siamo mai visti", gli ha detto di andare via. La vittima non lo ha ascoltato: è andata a casa e ha parlato con i genitori.

Mentre questi avvisavano i carabinieri, il fratello ha rintracciato il telefono rubato in Strada Settimo mediante un'app. Un'ulteriore localizzazione eseguita con i carabinieri lo ha collocato all'altezza del civico 154.

Il giovane rapinatore era seduto su un bus della linea 49, che è stata fermata, e in tasca i carabinieri gli hanno trovato il telefono del 15enne e un altro telefonino rubato a Torino lo scorso 13 aprile.

È stato portato in carcere e si sospetta sia responsabile di altri episodi analoghi.

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Ragnetti rossi, come eliminarli in modo naturale

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Motociclisti morti: il ragazzo alla guida dell'auto che li ha travolti era ubriaco

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Il re della pasticceria a Torino, Iginio Massari apre la sua "boutique"

  • Ronaldo apre le porte della sua villa e svela i suoi progetti: intervista tv con vista sulla Mole

  • Furgone-ariete sfonda la saracinesca del centro commerciale, poi i ladri fanno bottino pieno

Torna su
TorinoToday è in caricamento