Vallo Torinese, narcotizzato e rapinato dalla banda di finti agenti immobiliari

La banda è sospettata di aver messo a segno diverse rapine in Piemonte con la stessa tecnica

I finti agenti immobiliari all'opera

Pensava di aver trovato gli acquirenti per la sua casa di campagna, a Vallo Torinese, invece è caduto nella trappola di una banda di rapinatori. L'uomo è stato sequestrato e narcotizzato e lasciato privo di sensi sul pavimento di casa. L' 80enne, lo scorso novembre, ha ricevuto una telefonata nella sua casa di Torino da un uomo che si è presentato come un agente immobiliare. "Sono interessato alla sua casa di Vallo Torinese - gli ha detto -, se è d’accordo, domani vengo a vederlo".

Ci sono dunque i presupposti per fissare un appuntamento. A Vallo infatti, il 1° dicembre 2016, l proprietario incontra tre persone e le porta a vedere l'immbobile. Arrivati nella cascina, uno dei tre finti clienti blocca il pensionato e un altro lo narcotizza. Si risveglierà solo due ore dopo, stordito e dolorante. Nel giro di poco il pensionato si accorge che i tre finti agenti  immobiliari  gli hanno rubato 600 euro, la Panda e le chiavi dell’appartamento di via Santa Giulia. Dopo un quarto d’ora lo chiama sul telefonino cellulare il suo vicino di casa di Torino che lo avverte: "Guarda che ti è scattato l’allarme".

Ma i ladri non riescono a mettere a segno il furto e scappano.Per i delinquenti però la festa è finita: i carabinieri infatti sono riusciti a identificare la “banda dei finti agenti immobiliari” e nei giorni scorsi hanno eseguito un decreto di fermo di indiziato di delitto a Calogero Milioto, 56 anni, residente ad asti, Alban lena, albanese di 41 anni, abitante ad Asti, e Rocco Mancino, 54 anni, residente in provincia di Asti.

È stato, inoltre, denunciato un quarto complice, Salvatore A., 44 anni, abitante ad Asti, che è coinvolto soltanto in un altro furto. Le indagini hanno dimostrato che i primi tre, il primo dicembre dell’anno scorso, a Vallo Torinese sono stati responsabili dell'imbroglio, dell'aggressione e della rapina all'ottantenne torinese. La banda è sospettata di aver messo a segno diverse rapine in Piemonte con la stessa tecnica.  

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Cade con la moto e sbatte la testa contro il marciapiedi, ragazzo morto

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento