Sequestra direttrice delle poste e fugge col bottino, caccia al rapinatore

La direttrice è stata liberata dall'inquilina del piano di sopra che ha udito strani rumori provenire dall'ufficio postale. Sull'accaduto indagano i carabinieri di Chivasso

Chiusa per un'ora dentro lo sgabuzzino dell'ufficio postale. E' avvenuto l'altro giorno presso le Poste in via Umberto I, a Foglizzo, nel Canavese.

La donna, residente a San Giusto Canavese, direttrice dell'ufficio, è stata sequestrata e rinchiusa all'interno del ripostiglio da un rapinatore che l'aveva dapprima attesa fuori dall'ufficio postale poco dopo l'orario di chiusura. Una volta spinta all'interno, il malvivente si è fatto aprire la cassaforte e s'è fatto consegnare un bottino di oltre 18mila euro.

Per precauzione, prima di darsi alla fuga, ha rinchiuso la direttrice nello sgabuzzino ed è scappato a piedi. A liberare la donna ci ha pensato l'inquilina del piano di sopra che, uditi i rumori all'interno dell'ufficio postale, è scesa per dare una controllata.

La direttrice, sotto shock, è stata subito soccorsa: ha, infatti, rischiato di rimanere chiusa nel ripostiglio fino al giorno dopo. Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Chivasso che si stanno occupando di ricostruire la dinamica dell'accaduto. Al momento, oltre alla direttrice, non vi sono testimoni.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento