Rapina l’ufficio postale, esce col bottino ma viene inseguito da un testimone: arrestato

Aveva minacciato i dipendenti con un cacciavite e coltello

L'ufficio postale di via Bruino

Mille euro ottenuti troppo facilmente e senza fare i conti con un coraggioso testimone. Un 41enne torinese, disoccupato e con precedenti, ha preso di mira l’ufficio postale di via Bruino, 1 a Torino.

Mercoledì 24 ottobre alle 14.30 è entrato nel locale, con il volto travisato da un casco e con in mano un coltello da cucina e un cacciavite, e ha minacciato i dipendenti riuscendo a farsi consegnare 1060 euro. Poi si è allontanato a piedi senza accorgersi di essere seguito da un cliente presente nell’ufficio postale al momento della rapina.

Il testimone coraggioso ha segnalato il fatto al 112 e poco dopo ha indicato ai militari intervenuti il malvivente che è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile. La refurtiva è stata in gran parte recuperata, alla somma totale mancavano 70 euro persi nelle fasi della fuga.  

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Gravissimo incidente in autostrada: un morto e sei feriti, tratta chiusa tre ore

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento