Rapina col coltello una donna che aspetta il bus, scappa e aggredisce i carabinieri con una spranga

Arrestati lui e il suo complice

La spranga di ferro e il coltello sequestrati al rapinatore fuggito ieri sera

Hanno rapinato una donna alla fermata del bus, ma sono stati rintracciati e arrestati dai carabinieri nel giro di poco tempo. L'episodio è avvenuto nella serata di ieri, mercoledì 16 ottobre 2019, alla fermata della linea 62 all'altezza del civico 67 di via Reni.

La vittima, un'italiana di 47 anni, stava aspettando il mezzo pubblico quando è stata avvicinata da due uomini a bordo di una Fiat Punto. Uno di loro le ha puntato un coltello al fianco e ha preteso la consegna della sua borsa, poi è scappato in direzione di via Santa Maria Mazzarello.

La vittima è stata immediatamente soccorsa da un carabiniere della stazione Mirafiori libero dal servizio, che ha avvisato immediatamente i colleghi dall'accaduto.

Una pattuglia ha rintracciato e bloccato l’auto all'altezza del civico 57 di via Vandalino. A bordo c'erano due uomini. Un italiano di 33 anni che era al volante è stato subito fermato.

Il suo complice, un marocchino di 36 anni, è invece fuggito dal veicolo ed è stato inseguito a lungo a piedi per le vie di Pozzo Strada, fino a essere definitivamente individuato in un capannone abbandonato in via Asiago 27. Qui, però, non si è dato per vinto e ha ancora minacciato i carabinieri con una spranga di ferro prima di essere definitivamente arrestato.

La perquisizione del veicolo ha consentito di trovare la borsa rubata alla donna. La coppia è sospettata di aver commesso altre rapine in zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento