Banda di falsi carabinieri sequestra automobilista e lo trascina in casa, ma il vicino li mette in fuga

A scopo di rapina

immagine di repertorio

I carabinieri stanno indagando su un sequestro di persona a scopo di rapina avvenuto la sera dello scorso 23 aprile 2019 a Beinasco.

Un 40enne italiano è stato ammanettato e fatto prigioniero, prima nella sua auto, fermata sulla provinciale 6 con una falsa paletta, e poi in casa, da falsi militari dell'Arma che hanno finto di fare un'indagine su di lui e hanno simulato un arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incubo, andato avanti per circa un'ora, è durato fino a quando il vicino di casa, che aveva visto la sua auto parcheggiata, ha suonato al campanello mettendo in fuga i banditi e liberandolo, dopodiché i due hanno chiamato i soccorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Auto sorpassa un tram, se ne trova un altro davanti e resta incastrata: linee deviate

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Divampa un incendio nel suo appartamento, donna muore intossicata

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

  • Perde il controllo dell'auto che si ribalta a lato della carreggiata: grave il conducente

Torna su
TorinoToday è in caricamento