Attimi di terrore per Marchisio e la moglie: un commando di quattro banditi li rapina in casa

Sorpresi mentre stavano uscendo

Claudio Marchisio, 33 anni

Rapina all'ex bandiera della Juventus, Claudio Marchisio, 33 anni, la sera di ieri, martedì 29 ottobre 2019. Quattro banditi, due armati di cacciavite e due armati di pistole, si sono presentati nella sua villa, nel villaggio I Cavalieri di Vinovo (che è recintato e a cui si accede soltanto con un codice numerico), dove risiede da diversi anni, armati di pistola e col viso coperto da passamontagna.

L'ex campione, in casa con la moglie Roberta, ha dovuto consegnare loro denaro e gioielli contenuti in una cassaforte. Il valore del bottino non è ancora stato quantificato ma ammonta da svariate migliaia di euro. 

I coniugi stavano uscendo di casa, diretti al campo delle giovanili della Juventus, quando sono stati bloccati dai rapinatori e sono stati costretti a rientrare. Tutto è durato pochi minuti. Poi il commando si è allontanato su un'auto parcheggiata fuori dal complesso.

Dopo l'accaduto sono intervenuti i carabinieri per i rilevamenti del caso.

Sopralluogo sul posto della rapina

Nella mattinata di oggi, mercoledì 30, si è tenuto un sopralluogo da parte di carabinieri per verificare le vie di accesso alla villa e delimitare l’area, per trovare eventuali tracce e soprattutto per individuare le vie di fuga e eventualmente il luogo dove i malviventi potrebbero aver parcheggiato l’auto utilizzata per il colpo.

carabinieri Vinovo-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Haters scatenati sui social network, la replica del campione

Il campione della Juventus è stato preso di mira dagli haters sui social network dopo l'accaduto. Molti, infatti, gli hanno contestato il fatto di essere abbiente, di avere una cassaforte e, naturalmente, di essere una bandiera bianconera. Lui ha replicato postando una foto di famiglia sugli stessi social con questo commento: "Se entri nella casa di una persona per derubarla sei un delinquente. Se punti la pistola al volto di una donna sei un balordo. Se da una storia simile tutto quello che riesci a ricavarne è una battuta idiota o una discriminazione territoriale di qualsiasi tipo, sei un poveretto. A tutti gli altri un sentito grazie per la vostra vicinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Fa il bagno in mare all'alba ma si sente male: giovane torinese perde la vita a Riccione

Torna su
TorinoToday è in caricamento