Rapina alla banca di corso Traiano, dipendenti minacciati e chiusi nello stanzino

I malviventi, tre in totale, sono entrati armati di coltello e col volto coperto da cappellini e occhiali da sole. Ora indaga la polizia, bottino oltre i 100mila euro

A soli quindici giorni dal maxi-furto all’Intesa Sanpaolo di corso Peschiera, un altro colpo è stato messo a segno ai danni di un istituto di credito di Torino.

Questa volta, a finire sotto le mire dei malviventi è stata la Cassa di Risparmio di Fossano, sita in corso Traiano 17. I rapinatori - tre in totale - entrati in banca col volto nascosto da cappellini e occhiali da sole, hanno dapprima minacciato i dipendenti con un coltello per poi chiuderli successivamente dentro uno stanzino. 

Dopo l’apertura della cassa temporizzata, la banda è fuggita con un bottino superiore ai 100mila euro. Ora toccherà agli investigatori, tramite la visione delle telecamere di videosorveglianza, individuare i responsabili del colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento