Rapina al centro anziani del Castellazzo. I ladri sapevano dove cercare

Un bottino di 3.000 euro. Soldi che erano destinati a rimborsare le spese dei volontari dell'associazione Auser. Chi ha compiuto la rapina sapeva bene dove cercare la cassaforte

Lunedì scorso il centro anziani del Castellazzo, gestito dall'associazione Auser, è stato rapinato da ignoti. Sconosciuti che però conoscevano bene dove cercare la cassaforte, come attesta il responsabile del centro, Piercarlo Rodda, al quotidiano La Sentinella del Canavese: "Chi ha agito sapeva bene dove cercare la cassetta di sicurezza".

Il bottino di circa 3.000 euro è stato portato via senza troppe difficoltà. I soldi erano quelli destinati al rimborso delle spese dei volontari. I rapinatori sono entrati dalla finestra e a colpo sicuro hanno trovato la cassaforte. Sulla vicenda stanno indagando le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

Torna su
TorinoToday è in caricamento