Tragedia in casa: ragazzino si suicida col fucile del padre

Ragioni sentimentali?

La casa dove è avvenuta la tragedia

Un ragazzo italiano di 15 anni si è ucciso in casa nella notte di oggi, giovedì 17 agosto 2017, sparandosi un colpo di fucile a San Benigno Canavese.

L'arma era di proprietà del padre ed era regolarmente registrata. Lui l'ha azionata con un congegno ideato e costruito allo scopo e l'ha puntata contro il suo volto. La morte è avvenuta sul colpo.

Il suo corpo è stato trovato stamattina dai genitori, che non si erano accorti di nulla, sul letto della sua camera in mansarda, al secondo e ultimo piano della palazzina, in strada dell'Alpina 6.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Chivasso. Si presume che si sia trattato di un gesto dovuto a ragioni sentimentali. Nella camera è stato trovato un biglietto che potrebbe essere stato scritto dalla fidanzatina del ragazzo che gli annunciava di volerlo lasciare.

All'interno dell'appartamento sono state sequestrate 13 armi tutte regolarmente denunciate dal padre, che nel tempo libero è un cacciatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento