Ragazzina violentata dal fidanzato di sua sorella, il giovane è indagato

Abusi a casa e in auto

immagine di repertorio

Un 26enne italiano di San Benigno Canavese è accusato di avere violentato una ragazzina italiana di 13 anni, sorella della sua fidanzata, tra luglio 2017 e febbraio 2018.

Gli episodi sarebbero avvenuti a Volpiano, nell'appartamento dove abitano la vittima e la sua sorella maggiore, che di anni ne ha 19.

La ragazzina sarebbe stata costretta a subire rapporti di diverso tipo, anche nella vettura del ragazzo, fino a quando ha trovato il coraggio di raccontare tutto.

La pm Lea Lamonaca della procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per violenza sessuale aggravata nei confronti del 26enne, che è difeso dall'avvocato Antonio Mencobello.

Il gip Stefania Cugge ha disposto l'incidente probatorio sulla capacità di testimoniare della ragazzina e, mercoledì 5 dicembre 2018, ha nominato un perito, la psicologa Antonina Calligaris, con un incarico di 90 giorni.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Si toglie la vita con un colpo di pistola: aveva solo 30 anni

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento