Un braciere funziona male, due ragazze restano intossicate dal monossido

E' accaduto nel pomeriggio di ieri in via Malone. Le giovani sono state portate al Giovanni Bosco e poi dimesse

Il palazzo di via Malone 28 dove è avvenuta l'intossicazione

Due sorelle marocchine di 14 e 15 anni sono rimaste intossicate nel pomeriggio di ieri, domenica 4 dicembre, nell'appartamento in cui abitano in via Malone 28.

A provocare le esalazioni di monossido di carbonio è stato il malfunzionamento di un braciere a carbonella che la famiglia utilizzava per scaldarsi. Le due ragazze si trovavano in bagno per fare la doccia quando si sono improvvisamente sentite male. Anche i loro genitori hanno accusato malesseri, ma meno gravi.

Per le giovani si è reso necessario il trasporto in ambulanza all'ospedale Giovanni Bosco. Le loro condizioni, comunque, non hanno mai preoccupato in medici che dopo una notte in osservazione le hanno dimesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

Torna su
TorinoToday è in caricamento