Immigrati, a Torino il 15,4 per cento della popolazione è straniera

La nazionalità extra Ue più diffusa è invece quella marocchina, con oltre 60mila residenti nella regione, seguita da albanesi (oltre 46mila) e cinesi (19mila). Sul torinese i marocchini sono il 16% degli stranieri

Torino da anni rappresenta una delle città più multietniche del Bel Paese. La tendenza è confermata dagli ultimi dati disponibili secondo cui gli stranieri a Torino rappresentano il 15,4 per cento della popolazione cittadina: iscritti all'anagrafe - per essere precisi - gli stranieri sono 138.076. I dati arrivano dall'Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri in provincia di Torino che rilevano una tendenza in calo negli ultimi due anni. Complessivamente, però, la città ha visto nel 2014 una diminuzione di 2mila cittadini stranieri, ma un aumento del numero delle cittadinanze italiane.

A livello regionale in Piemonte al 31 dicembre del 2014 gli stranieri iscritti all'anagrafe dei comuni erano 425.448. Cittadini regolari che rappresentano il 9,6% della popolazione. Rispetto all'anno precedente la popolazione straniera residente in Piemonte è diminuita di 75 persone. "Dobbiamo sventare il pericolo di permettere ai fomentatori di odio di far passare il messaggio che il tema immigrazione debba essere necessariamente associato a quello della sicurezza - afferma Monica Cerutti, assessore all'Immigrazione -. Come Regione Piemonte abbiamo affrontato la gestione dei richiedenti protezione internazionale, ma il nostro impegno deve essere rivolto anche a tutti/e i/le nuovi/e cittadini/e, residenti qui da tempo o già nati nel nostro territorio, ed è pensando pure a loro che abbiamo scritto il testo del disegno di legge contro ogni forma di discriminazione che presto discuteremo in Consiglio regionale".

L'incidenza maggiore in Piemonte si conferma quella della comunità romena (oltre 150mila), che a Torino e provincia rappresenta il 48% degli stranieri. La nazionalità extra Ue più diffusa è invece quella marocchina, con oltre 60mila residenti nella regione, seguita da albanesi (oltre 46mila) e cinesi (19mila). Sul torinese i marocchini sono il 16% degli stranieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento