In un pub ruba un portafogli, ma viene visto della proprietaria e dice: “L’avrei portato in Questura”

L’uomo si è anche spacciato per poliziotto: arrestato

Nell’attesa della consumazione in un pub, una coppia di fidanzati si concede una sigaretta fuori dal locale lasciando, al tavolo, i propri effetti personali.

La ragazza dall’esterno tiene d’occhio la borsa quando, accanto al tavolo, passa un uomo diretto verso il bagno. Subito la ragazza si accorge che da sopra il tavolino manca il portafogli, rientra e ferma l’uomo chiedendo se lo avesse preso lui, dal momento che sotto la sua maglietta si nota molto bene uno strano rigonfiamento.

L'uomo, allora, si qualifica come poliziotto, dice di aver trovato il portafogli per terra e di averlo preso con l’intenzione di portarlo in Questura. La ragazza non crede alla versione dei fatti data dall’uomo e chiama il 112.

Una pattuglia della Squadra Volante giunta sul posto accerta che l’uomo, un 37enne, non è assolutamente un dipendente della Polizia di Stato e che ha numerosissimi pregiudizi a suo carico e addirittura un arresto per reati contro la persona risalente al primo agosto 2019. Il ladro viene quindi arrestato per furto aggravato.  

L'episodio risale a domenica 11 agosto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento