Capodanno movimentato dagli antagonisti 'no-borders': affiggono striscione e parlano dal palco

Protesta contro lo sgombero

Un momento dello sgombero avvenuto lo scorso ottobre

Capodanno movimentato a Claviere. A mezzanotte di oggi, martedì 1 gennaio 2018, circa 40 antagonisti italiani appartenenti ai movimenti Chez Jesus e ad altri gruppi 'no-borders' sono partiti dalla ex casa cantoniera occupata a Oulx e hanno raggiunto Claviere. Dopo avere effettuato una breve marcia nel centro del paese, si sono fermati davanti alla chiesa sgomberata lo scorso 12 ottobre 2018.

Qui hanno affisso uno striscione al portone d'ingresso con la scritta: "La libertà non ha confini, la solidarietà non si sgombera" e hanno dato fuoco a una piccola croce di legno con sopra impressa la scritta "Chez Jesus risorgerà".

Dopo avere ottenuto il permesso di intervenire sul palco della piazza del paese dove si stava festeggiando il Capodanno, sono poi ritornati al punto di partenza.

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Ragnetti rossi, come eliminarli in modo naturale

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Motociclisti morti: il ragazzo alla guida dell'auto che li ha travolti era ubriaco

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Il re della pasticceria a Torino, Iginio Massari apre la sua "boutique"

  • Ronaldo apre le porte della sua villa e svela i suoi progetti: intervista tv con vista sulla Mole

  • Furgone-ariete sfonda la saracinesca del centro commerciale, poi i ladri fanno bottino pieno

Torna su
TorinoToday è in caricamento