Anarchici protestano davanti al carcere lanciando razzi e bottiglie: una agente ferita

Curata dal personale 118

Gli oggetti sequestrati dalla Digos

Capodanno alternativo per una sessantina di anarchici che, poco prima della mezzanotte tra domenica 31 dicembre 2017 e lunedì 1 gennaio 2018, si sono radunati davanti al carcere “Lorusso-Cotugno” delle Vallette per una iniziativa di protesta. 

Utilizzando rudimentali tubi di lancio, gli antagonisti hanno esploso razzi e bombe carta, oltre a lanciare numerose bottiglie di vetro e oggetti contundenti ad altezza uomo, in direzione della struttura carceraria e del personale della Polizia di Stato. 

Ferita una agente di polizia, colpita da una bottiglia di vetro di birra: è stata curata dal personale medico del 118.

Per placare l’azione di protesta - anche a causa del fitto lancio di petardi, razzi e bombe carta e di oggetti - la polizia è dovuta ricorrere all’utilizzo dei lacrimogeni.

In corso le operazioni di identificazione del gruppo antagonista da parte della Digos, che al termine della protesta ha recuperato e sequestrato gli oggetti utilizzati dai manifestanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento