Sesso a pagamento nel circolo privato: scatta il sequestro, titolare multato e denunciato

Scoperte anche altre irregolarità

immagine di repertorio

Sequestrato il Club Vignetti nell'omonima frazione di Forno Canavese. Il titolare, un italiano di 57 anni, è stato denunciato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, per apertura abusiva di locali di pubblico spettacolo e altri reati. È stato anche multato di 4mila euro.

La coppia sorpresa a fare sesso

La sera di sabato 16 febbraio 2019, nell’ambito di un controllo a cui hanno partecipato agenti del Commissariato di Ivrea e della divisione polizia amministrativa e sociale della questura, si è scoperto oltre ai tradizionali spettacoli di lap-dance c'era ben altro.

In uno spazio privé è stata sorpresa una coppia che faceva sesso. L‘uomo, che non risulta fra i soci, ha dichiarato che, dopo essere entrato nel locale, era stato avvicinato da una delle ragazze in servizio, che gli aveva proposto di appartarsi per il corrispettivo di 100 euro da consegnare al titolare del locale. La giovane ha ammesso di lavorare saltuariamente nel night e che, quando si intratteneva con dei clienti nel privé, metà dell’importo pattuito per la prestazione andava a lei e l’altra metà al titolare.

Le altre irregolarità

All’interno del circolo era in corso una serata danzante: era infatti predisposta un’area discoteca e intrattenimento, con palco per lap-dance, sistema di luci americane colorate a intermittenza e sistema audio per la diffusione per la musica. Cinque delle delle 20 persone presenti nel circolo erano sprovviste di tessera e avevano pagato per accedere al locale. Inoltre, la somministrazione di alimenti e bevande era del tutto abusiva, mancando le comunicazioni alle autorità competenti. Il locale, inoltre, era privo del certificato prevenzione incendi. Sono state trovate 11 ragazze, tutte straniere di varie nazionalità, in abiti estremamente succinti. Queste avevano a disposizione solo un piccolo camerino per potersi cambiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

Torna su
TorinoToday è in caricamento