Collegno: crack e cocaina, chiusa la centrale dello spaccio

Era necessaria una parola d'ordine per entrare, tre arresti

Era necessaria una parola d'ordine per entrare nella centrale di spaccio di tre senegalesi, in via Adamello 26 a Collegno.
Lo hanno scoperto i carabinieri di Collegno che ieri sera, martedì 13 settembre, sono riusciti a entrare nel loro covo.

I militari dell'Arma sono intervenuti dopo le proteste di diversi condomini e hanno tenuto sotto sorveglianza l’appartamento e sono riusciti a individuare un tossicodipendente che ha acquistato una dose di crack da un africano.

Spacciatore e acquirente sono stati bloccati: si tratta rispettivamente di un francese di origini senegalesi di 32 anni e di un operaio italiano di 33 anni.

Utilizzando lo spacciatore come cavallo di troia, facendogli dire la parola d'ordine, i militari sono riusciti a entrare in casa e hanno arrestato altri due complici, senegalesi di 19 e 26 anni, che preparavano le dosi.

All'interno dell’abitazione, i militari hanno sequestrato 35 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 9mila euro in contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento