Porta Susa, 23enne si denuda in strada e grida: “Italia di m."

Lo straniero, poi denunciato, ha anche tentato di sottrarsi al controllo spintonando un agente di polizia

E' arrivato al punto di denudarsi per strada il 23enne marocchino che, a Porta Susa, si è visto recapitare una denuncia da parte degli agenti di polizia.

Tutto ha avuto inizio nei pressi della metropolitana quando, durante un normale pattugliamento, i poliziotti hanno visto due ragazzi - entrambi marocchini - allontanarsi a gran velocità al loro arrivo. Inseguiti e fermati, il primo dei due è risultato essere in regola con i documenti, mentre il secondo ha tentato di sottrarsi al controllo spintonando un agente e togliendosi i vestiti sotto gli occhi di tutti.

Ma non era tutto, dal momento che durante il controllo lo straniero ha più volte gridato ad alta voce: “Italia di m…” e, pertanto, oltre alla denuncia per resistenza a pubblico ufficiale gli agenti gliene hanno recapitata una seconda per vilipendio della Repubblica.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • beh, per come girano le cose in questa Repubblica straordinaria, con la prima denuncia ci si farà quattro risate e con la seconda... meglio non approfondire.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sparatoria a Giaveno, Alessandro Gino è in stato di morte cerebrale

  • Cronaca

    Maltempo nel fine settimana, in arrivo la pioggia e (forse) la neve

  • Cronaca

    Recupero lento per i battelli Valentino e Valentina, la navigazione sul Po resta un miraggio

  • Cronaca

    Tour degli orrori nel trincerone ferroviario, discariche e disperati nel mirino del quartiere

I più letti della settimana

  • Grugliasco, chiude il centro benessere Acquarelax

  • Donna in bilico sulla finestra, paura in centro: traffico bloccato

  • Tragedia in quota, è morto un ricercatore del Cnr

  • Entrano in casa per soccorrere un’anziana, vigili del fuoco intossicati

  • Auto va a fuoco nella notte, distrutto anche il déhors di un bar

  • "Non vedo più mia madre ma solo un teschio": vive 15 giorni col cadavere in casa

Torna su
TorinoToday è in caricamento