Violenze sessuali sulla figlia, condannato a 13 anni dal tribunale di Pinerolo

L'uomo, che ha sempre respinto tutte le accuse, obbligava la figlia a rapporti sessuali completi sin da quando la ragazza aveva 14 anni. Dovrà anche pagare un risarcimento di 80.000 euro

E' una storia orribile quella che una ragazza di Pinerolo ha raccontato ai giudici. Il padre abusava di lei, obbligandolo ad avere rapporti sessuali completi sin da quando aveva 14 anni, anche per tre volte a settimana.

Il tribunale di Pinerolo ha condannato il padre a 13 anni di reclusione e anche a pagare un risarcimento di 80.000 euro. La pena a cui è stato condannato l'uomo è persino più severa di quella chiesta dal pm, 11 anni di prigione.

L'uomo ha sempre respinto tutte le accuse. Dopo aver vissuto a lungo a Pinerolo recentemente l'uomo si era trasferito in Francia. Il suo avvocato ha già annunciato il ricorso in appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento