Calci e pugni al passeggero che difende due donne dagli insulti, rispediti in Francia

Il pestaggio nell'area servizio Gran Bosco Est di Salbertrand: per i tre è scattata anche una denuncia

L'area servizio Gran Bosco Est

Avevano preso di mira due donne marocchine che si trovavano sul loro stesso bus, il Lione-Milano che la scorsa notte, venerdì 12 agosto, percorreva l'autostrada Torino-Frejus in direzione del capoluogo piemontese.

A difenderle dagli insulti era intervenuto un 33enne tunisino residente a Lione, mentre l'autista e altri passeggeri avevano ripreso i componenti del gruppo, tre albanesi, per il loro comportamento molesto.

Una volta fermatisi nell'area servizio Gran Bosco Est, a Salbertrand, il terzetto è passato dalle parole ai fatti e ha aggredito l'uomo a calci e pugni.

Poi, come se nulla fosse, i tre sono andati al bar a prendere il caffè.

A mettere fine al loro viaggio sono arrivati gli agenti della polizia stradale di Susa, che li hanno denunciati a piede libero per lesioni e minacce e li hanno rispediti alla frontiera francese.

Il ferito è stato portato all'ospedale di Susa, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di una settimana per le contusioni, le escoriazioni e un trauma cranico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento