Urla e insulta la compagna, poi arrivano i carabinieri e li picchia

Spray urticante per fermarlo

immagine di repertorio

Prima ha litigato in casa e in strada con la compagna, poi ha aggredito anche i carabinieri intervenuti per mettere fine al diverbio.

Protagonista dell'accaduto, la notte di venerdì 7 settembre 2018 in piazza San Martino a Cirié, è stato un 41enne italiano residente a Trofarello. La donna, invece, è un'italiana di 53 anni che abita proprio in una delle case che danno sulla piazza.

Le urla e gli insulti hanno messo in allarme i vicini che hanno chiamato le forze dell'ordine ma quando l'uomo ha visto i militari dell'Arma si è scagliato anche contro di loro, che per contenerlo hanno anche dovuto usare lo spray urticante in dotazione.

I due carabinieri si sono fatti medicare in ospedale e hanno riportato prognosi di una settimana. Anche l'auto di servizio ha riportato danni. Dopo essere stato bloccato lui, che era completamente ubriaco, infatti si è gettato sul cofano rigandolo con le manette.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento