“Non uccidete le tigri di Pinerolo”, petizione partita su Facebook

Animal Amnesty Italia, ha lanciato su Fb, tramite il sito Avaaz.org, che è la più grande ed efficace comunità online di campagne per il cambiamento, un appello accorato per salvare le tigri di Pinerolo

Animal Amnesty Italia, ha pubblicato ieri, tramite la famosa comunità online Avaaz.org, dedita proprio  a sostenere le campagne per il cambiamento,  una petizione per non uccidere le tigri di Pinerolo.

Nel testo che è stato pubblicato, oltre a raccontare l'accaduto, si chiede espressamente al popolo della rete di firmare, affinchè la tigre Samir colpevole dell'uccisione del custode, non venga uccisa. Animal Amnesty Italia sostiene che l'animale non è un' omicida così come le sue “compagne”, ma soltanto un essere vivente che ha reagito spinto dalla sua natura selvatica, e dal fatto di aver vissuto una vita intera in prigione, lontana dal suo habitat naturale.

Per firmare la petizione bisogna registrarsi al sito in questione. Ad ora le firme raccolte sono: 3.444 firme, con l'obiettivo di raggiungere in breve tempo le 5.000 richieste dall'associazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento