Picchiato brutalmente dalla baby-gang mentre va a prendere le sigarette: caccia agli aggressori

Violenza gratuita e inspiegabile

immagine di repertorio

Un italiano di 24 anni è stato brutalmente aggredito la notte di sabato 13 gennaio 2018 in piazza della Repubblica a Collegno. E' stato trasportato all'ospedale di Rivoli dove è stato ricoverato un paio di giorni e poi dimesso con un busto che dovrà portare per un mese, in attesa di valutazione per un frammento di osso di una vertebra che minaccia il suo midollo spinale. Oltre a questo, ha riportato la frattura del naso e di uno zigomo.

Sul caso indagano i carabinieri, a cui la famiglia del giovane ha sporto denuncia. Il ragazzo e un suo amico sono stati aggrediti da alcuni giovanissimi (quattro o cinque, la circostanza è in fase di accertamento) mentre si trovavano in prossimità di un distributore automatico di sigarette. L'altro è riuscito a fuggire, mentre lui è stato malmenato ed è stato abbandonato esanime sul marciapiedi.

Ad assistere al pestaggio sarebbero stati altri cinque giovani, che completerebbero la baby-gang di cui fanno comunque parte anche alcuni maggiorenni, visto che il gruppo è stato visto fuggire a bordo di due auto.

Non si è trattato, dai primi riscontri, di un'aggressione a scopo di rapina in quanto alla vittima non è stato portato via nulla.

I militari dell'Arma hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona e in particolare quelle della tabaccheria vicino cui è avvenuta l'aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento