Pescatore non torna a casa dalla famiglia: i figli trovano il cadavere nel torrente

Malore o incidente

immagine di repertorio

Un pensionato di 78 anni, Mario Caserio, residente a Ivrea, è morto, presumibilmente annegato, nella serata di ieri, mercoledì 18 luglio 2018, nel torrente Chiusella a Pavone Canavese, dove si era recato a pescare.

A dare l'allarme sono stati i suoi figli e i suoi nipoti non vedendolo rincasare. Sono stati loro a raggiungere il corso d'acqua e a trovare, intorno alle 21, la moto con cui era uscito per andare a pescare.

Poco dopo hanno scorto un cadavere galleggiare nella semi-oscurità. Immediatamente sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, che hanno ripescato il corpo, e i carabinieri.

Le cause della morte verranno stabilite dall'autopsia. E' possibile che il pescatore sia stato colto da un malore che lo ha fatto cadere nel torrente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento