Pescatore non torna a casa dalla famiglia: i figli trovano il cadavere nel torrente

Malore o incidente

immagine di repertorio

Un pensionato di 78 anni, Mario Caserio, residente a Ivrea, è morto, presumibilmente annegato, nella serata di ieri, mercoledì 18 luglio 2018, nel torrente Chiusella a Pavone Canavese, dove si era recato a pescare.

A dare l'allarme sono stati i suoi figli e i suoi nipoti non vedendolo rincasare. Sono stati loro a raggiungere il corso d'acqua e a trovare, intorno alle 21, la moto con cui era uscito per andare a pescare.

Poco dopo hanno scorto un cadavere galleggiare nella semi-oscurità. Immediatamente sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, che hanno ripescato il corpo, e i carabinieri.

Le cause della morte verranno stabilite dall'autopsia. E' possibile che il pescatore sia stato colto da un malore che lo ha fatto cadere nel torrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Mentre passeggia sputa alle donne che incrocia sotto i portici: "Sono inferiori"

Torna su
TorinoToday è in caricamento