Investito da un'auto nella notte, grave un uomo di 31 anni

A chiamare i soccorsi sarebbe stato lo stesso automobilista alla guida dell'auto che ha investito il pedone. La vittima se la caverà con 40 giorni di prognosi

Se la caverà con 40 giorni di prognosi, Mauro F., l'uomo che nella notte tra sabato e domenica è stato investito sulla provinciale per Cuceglio, a due passi dalla sua abitazione.

Il cittadino di Agliè, 31 anni, è stato travolto da una Fiat Panda in borgata San Grato, a bordo della quale vi era un ragazzo di 21 anni, anche lui residente ad Agliè.

La vittima è stata immediatamente soccorsa da un'equipe medica del 118 e trasportato all'ospedale di Ivrea. Le sue condizioni sono apparse subito critiche: ha, infatti, riportato la frattura di una gamba e un serio politrauma.

Ancora da chiarire le dinamiche dell'incidente, di cui si stanno occupando i carabinieri di Agliè anche attraverso alcune testimonianze. Sarebbe, infatti, stato il giovane alla guida della Fiat Panda ad aver chiamato i soccorsi, dopo aver investito il pedone.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Weekend all'insegna del maltempo in Piemonte, occhio al rischio frane

    • Cronaca

      Domenica si corre la mezza maratona, tutte le modifiche alla viabilità

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Cernaia, perde il controllo dell'auto e si schianta contro la Cittadella

    • Cronaca

      Tenta di suicidarsi tuffandosi nella Dora, salvata dai vigili del fuoco

    I più letti della settimana

    • Torino Outlet Village è realtà, aperti al pubblico 90 negozi delle migliori firme

    • Scuola evacuata e malori tra gli studenti, allarme nell'istituto tecnico

    • Trova il ladro in casa, lui prima la palpeggia e poi fugge

    • Scontro tra due auto, divelto anche un palo della luce

    • Dimentica di inserire il freno a mano, la sua auto la travolge e la uccide

    • Giovane fotografo malmenato e derubato al Valentino, ha il naso rotto

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento