Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Trasporto criminale record: 36 stipati dentro al furgone

Arrestati i due passeur

 

Viaggiavano addirittura in 36, tra cui due minorenni, nel cassone di un furgone che è stato fermato, la notte di martedì 19 novembre 2019, poco dopo il casello di Bruere, a Rivoli, sulla tangenziale nord, in direzione di Bardonecchia.

L'operazione è stata eseguita dalla polizia stradale e dalla squadra mobile di Torino. Due pattuglie della stradale avevano notato che il mezzo, un Fiat Ducato, era in evidente sovraccarico.

Il mezzo, noleggiato a Milano (la società è risultata ignara ed estranea ai fatti), era diretto in Francia, anche se non si esclude che la destinazione finale del viaggio fosse la Spagna. I 36 erano tutti uomini ed erano di nazionalità indiana e pakistana. Quando sono stati scoperti si trovavano in condizioni di estrema difficoltà in quanto da due ore si trovavano nel cassone.

Gli agenti hanno arrestato due ragazzi pakistani, di 20 e 21 anni, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. I due avevano percepito un compenso fino a 5mila euro truffando i loro paesani, che pensavano in un comodo trasporto in autovettura. Le vittime sono anche state minacciate di morte quando hanno sottolineato che i due avevano disatteso agli accordi. Uno dei due aveva la patente falsa. 

I migranti sono stati rifocillati, abbeverati e trasportati su vari mezzi messi a disposizione dal Comune di Torino e portati in questura.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento