Parcheggio selvaggio, clacson e velocità: "Il cimitero pare una strada del centro città"

La segnalazione di un lettore di TorinoToday, dopo una discussione avvenuta ieri mattina, apre il dibattito. Ecco chi può circolare e a quali condizioni

La situazione ieri mattina alle 11 nel cimitero momumentale

Parcheggio selvaggio davanti alle lapidi, clacson strombazzanti e circolazione da Formula 1 all'interno del cimitero monumentale di corso Novara.

La segnalazione arriva da un lettore di TorinoToday che racconta che ieri mattina, domenica 19 marzo 2017, all'interno di uno dei blocchi del camposanto, si è scatenata una discussione a colpi di clacson dopo che una persona chiedeva di spostare un'auto posizionata in modo scorretto.

"Sembrava di essere in una via di Torino e non in un cimitero. Uno ha lasciato l'auto in una delle discese, poi è arrivato un altro sempre a bordo di un'auto e ha iniziato a inveire e a strombazzare col clacson. Ma che cosa è diventato il cimitero, una strada normale? Inoltre, qui si dovrebbe circolare a 10-15 chilometri l'ora e invece si va a tutta velocità. Se uno attraversa la strada rischia di essere investito. Serve un po' di buonsenso".

Ma come funziona la vicenda degli accessi al cimitero (fermo restando che si tratta sempre, appunto di una questione di buonsenso di chi ha il permesso)? Dal 2006, per facilitare le persone anziane a raggiungere le tombe dei propri cari, il Comune ha deciso di lasciare entrare con l'auto propria, in determinati orari, gli ultrasettantenni e coloro che hanno grravi patologie e difficoltà a camminare.  Alcuni cancelli sono stati dedicati all'accesso delle auto private sia al Monumentale che al cimitero Parco.

Tutte le informazioni sono riportate sul sito web dei cimiteri al link http://www.cimiteritorino.it/i-cimiteri/accesso-al-cimitero/

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • basterebbe un po di civiltá

  • Ma non si e' sempre entrati nei cimiteri a piedi? Nel caso che qualche persona non e' in grado di camminare gli si dia una carrozzella (da restituire all'uscita)ma visto che la gente quando gli dai un dito poi si prende tutto il braccio, nessun favoritismo a nessuno e si ritorna alla norma